L’azienda agricola SAOTTINI ed i suoi 100 anni di storia

Situata sulle colline di Maguzzano, sul basso Lago di Garda, la società agricola Saottini ha una prestigiosa storia che parte nei primi anni del secolo scorso, quando il nonno Cesare e la sua famiglia di agricoltori si trasferirono da Botticino (BS) a Lonato del Garda, presso la Cascina Monte Mario.

Chiamato alle armi durante la prima guerra mondiale, il nonno Cesare riuscì ad ottenere un congedo per tornare a casa a dirigere una cascina presa in affitto dalla moglie Maria in Località Tugurio, nella frazione di Maguzzano, dove cominciò ad arare i terreni e a piantare i primi vigneti.

Comincia così l’attività dell’azienda che ancora oggi è portata avanti con impegno e dedizione da Silvano e Cesare (nipoti di nonno Cesare) e che dal 2010 è cresciuta anche grazie alla presenza sempre più attiva di Daniele, figlio di Cesare.

L’azienda Agricola Saottini dispone di 9 ettari di terreni coltivati a vigneto dei quali: 1,5 ettari di Groppello, 2,5 ettari di Lugana, 2 ettari di Rebo, 1 ettaro di Merlot, 1 ettaro di Cabernet e 1 ettaro di Chardonnay.

La vinificazione è caratterizzata dalla raccolta manuale in cassette, dalla diraspatura delle uve con minima pigiatura degli acini, dalla macerazione lunga e dalla fermentazione alcolica operata da lieviti selezionati. L’affinamento avviene in botti di cemento o di acciaio  con un successivo riposo in bottiglia.

Il legame dell’azienda con la sua storia è espresso anche dalle etichette delle bottiglie della loro Linea 100 anni, dedicate appunto ai primi 100 anni di attività dell’azienda e di questa linea abbiamo assaggiato per voi il loro Riviera del Garda Classico DOC Groppello.

Ottenuto da uve Groppello 85% e Marzemino 15% che conferiscono un bel colore rosso rubino, è un vino dal profumo speziato e note di frutta leggermente matura. Lo abbiamo assaggiato con una grigliata di carne e si è rivelato adatto anche se è un vino piuttosto leggero.

Particolarmente interessanti sono però le grafiche delle etichette della linea “Stelle e Costellazioni” perché anche l’occhio vuole la sua parte. Abbiamo quindi deciso di assaggiare il loro Candrì Lugana DOP.

Prodotto esclusivamente con uva Turbiana ed affinato in acciaio, il Candrì è un vino ricco, dai profumi tipicamente floreali, di agrumi e frutta a polpa bianca ed una buona mineralità.

Si abbina perfettamente a piatti a base di pesce, ideale se pescato nel Lago di Garda!

Per maggiori informazioni sulla DOC Lugana vi consigliamo l’articolo: https://www.viagallica.it/index.php/2020/04/13/lugana-doc/

ed il disciplinare:  https://www.viagallica.it/index.php/2020/04/24/disciplinare-lugana/

Al seguente link si possono trovare gli altri vini di questa azienda https://www.saottinivini.com/shop-vini/