image_pdfimage_print

Quattro generazioni si sono succedute nella famiglia Orsolani.
Una storia lunga 125 anni contraddistinta da quattro parole:

SERIETÀ, RISPETTO, ARTIGIANALITA’, AUTOCTONO.

Il grande impegno sull’ Erbaluce, vitigno autoctono di origine greca, inizia intorno al ’67, dopo l’avvento della Denominazione d’origine controllata. I risultati di questo lavoro, basato tutto sulla ricerca della qualità, porta le cantine Orsolani a una posizione di privilegio negli ultimi trent’anni. Partendo dal 1968, con la prima spumantizzazione dell’Erbaluce che in quegli anni fu una grande novità, le Cantine Orsolani ottengono la certificazione Doc sullo Spumante. Nel 1985 nasce La Rustia, che introduce il concetto di cernita vendemmiale. Nel 1988 le Cantine Orsolani introducono l’utilizzo delle barriques nella fermentazione del Passito, una soluzione studiata per ridurre l’invecchiamento ossidativo. Nel 1996 con i Vignot: S. Antonio e S. Cristoforo, le cantine Orsolani, introducono il concetto di Cru, che non si basa unicamente sulla provenienza delle uve da una singola vigna, ma anche, sulla successiva vinificazione e affinamento, studiati appositamente per quelle particolari uve. Attualmente le Cantine Orsolani vinificano esclusivamente Erbaluce ottenuti da circa 15 ettari di vigna e la produzione é di circa 150mila bottiglie. I fiori all’occhiello che la Cantina Orsolani produce in modo continuativo da oltre vent’anni e che sono tutti frutto di accurate selezioni vendemmiali nelle zone più vocate del comune di Caluso sono: il Sulé Caluso Passito; La Rustia Erbaluce di Caluso; Il Cuvèe Tradizione metodo classico Caluso Spumante; il Vintage, Erbaluce affinato in legno.

Come avete capito al team Via Gallica piace l’Erbaluce in tutte le sue versioni, seguono i nostri assaggi:

La Rustia: Vitigno 100% Erbaluce di Caluso, il colore si presenta paglierino, al naso arrivano note decise di salvia ed erbe aromatiche mescolate ad un fruttato di pera e pompelmo. Al palato il vino si presenta, consistente riportando le note aromatiche, di ottima persistenza che prosegue con una piacevole nota minerale. La personalità, del tutto particolare di questo vino, nasce dalla rigorosa selezione delle uve e dalla cura maniacale per il dettaglio che abbiamo in tutte le fasi del lavoro di cantina.

Cuvee Tradizione: 100% Erbaluce di Caluso. Il colore è giallo brillante, con un perlage molto fine ed elegante. Il profumo è caratterizzato da aromi maturi di crosta di pane e toni di frutta secca. In bocca si presenta intenso, si percepisce la frutta secca, completata dal miele e dalle note minerali.

Vintage: 100% Erbaluce di Caluso. La vinificazione avviene in botti di rovere e viene affinato – 18 mesi in botti di rovere da 20hl e 6 mesi in bottiglia. Ed in bottiglia si può ancora evolvere per diversi anni. Và servito ad una temperatura di servizio di 15 gradi per percepire al meglio le sue caratteristiche.
Il colore si presenta di un giallo quasi oro. I profumi mescolano note minerali e fruttate. In bocca il vino si presenta di corpo, di ottima persistenza con armoniche note sapide e minerali.


https://www.orsolani.com/

Print Friendly, PDF & Email

Autore dell'articolo

Fabrizio Lupi
Fabrizio Lupi on

Co-Ideatore di Via Gallica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *