image_pdfimage_print

In questi tempi di Covid, ho avuto la fortuna di conoscere Matilde Poggi, proprietaria della cantina Le Fraghe, durante una video conferenza organizzata dalle delegazioni Fisar di Torino, Milano e Cuneo.

Devo dire che Matilde ha da subito trasferito la sua passione ed il suo amore con le quali coltiva vigne e produce vini a Cavaion Veronese, nel cuore della zona di produzione del Bardolino. 

Ci ha raccontato che la sua prima vendemmia risale al 1984 e da allora è sempre stata affascinata da questo mondo scandito dalle stagioni e così è ‘’maturato il desiderio di farne parte, di contribuire, sapendo ascoltare la vigna e la terra, a far nascere vini miei”.

Oggi produce circa 150.000 bottiglie dai suoi 28 ettari dominati dalla Corvina, vitigno autoctono della zona. Ma essere vignaiola è soprattutto un atto d’amore per questo terroir: il Monte Baldo, il Lago di Garda e la Valdadige. Il vino è l’espressione del territorio e l’identità del territorio viene raccontata attraverso i vini della cantina Le Fraghe:  https://fraghe.it/catalogo

Sulle capsule trovate il marchio della FIVI, la federazione che rappresenta i Vignaioli Indipendenti che seguono in proprio tutta la filiera: coltivano i loro vigneti, vinificano la loro uva, imbottigliano i loro vini che vendono direttamente”

Matilde, dal 2013 è Presidente della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti https://www.fivi.it/

Abbiamo assaggiato per primo il Rodon Bardolino Chiaretto DOC 12,5 % Vol, 2019 Servire 8-10 °C

Scheda:  https://fraghe.it/le-fraghe-rodon-bardolino-chiaretto

ottenuto vinificando separatamente le uve Corvina e Rondinella ha un colore rosa tenue che fa subito presagire la leggerezza e l’ eleganza di questo vino. Al naso è delicato con note floreali e di piccoli frutti di bosco, in bocca si ritrova la tipicità del terroir con freschezza (acidità) e mineralità. Matilde lo consiglia con tutti i piatti che hanno pomodoro inclusa una bella pizza.

A seguire Camporengo Garganega IGT 12,5 % Vol, 2018   Servire 8-10 °C

Scheda: https://fraghe.it/camporengo-garganega

pressatura senza diraspatura, fermentazione in acciaio. Giallo paglierino con note di frutta bianca e fiori di acacia. E’ un vino di corpo, armonico e persistente. Da abbinare a primi piatti con verdure e piatti a base di pesce.

Per ultimo Le Fraghe Bardolino DOC 12 % Vol, 2019   Servire 15 °C

Scheda: https://fraghe.it/le-fraghe-bardolino

ottenuto vinificando separatamente le uve Corvina e Rondinella, fa malolattica e acciaio inox. Ha un colore rosso rubino non intenso, tipico delle uve utilizzate. La complessità aromatica è un mix tra i sentori di amarena e mirtilli con quelli speziati di pepe nero e cannella. Simile al Pelaverga. Di buon corpo è armonico rispetto un tannino morbido, freschezza e sapidità. Gran bel vino!! Da abbinare a carni anche bianche e formaggi non troppo stagionati.

Print Friendly, PDF & Email

Autore dell'articolo

Fabrizio Lupi
Fabrizio Lupi on

Co-Ideatore di Via Gallica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *