image_pdfimage_print

Collocata in una zona di grandi eventi storici risorgimentali, dove il vigneto produce con continuità nonostante la siccità, grazie alle caratteristiche dei terreni morenici del Garda.

L’Azienda nasce agli inizi del secolo scorso ma il fatto storico più importante legato all’Azienda Agricola Cavalchina nell’ambito vitivinicolo è senz’altro l’invenzione del Custoza, nel 1962 fu la prima a chiamare Custoza il vino bianco della zona, ottenuto dai vitigni di Fernanda, Trebbiano e Garganega.

La loro filosofia è quella di produrre vini di qualità intesa come arte, in perfetta armonia con il pensiero della Via Gallica. Grazie alla lunga esperienza nulla è lasciato al caso e i tre elementi fondanti sono il terreno, il vitigno e la vinificazione.

Per ottenere grande qualità i vitigni sono sfruttati molto al di sotto della loro capacità produttiva. Questo ci consente di avere uva più sana e ad alto grado zuccherino.
La vendemmia è fatta a mano, in più passaggi, per selezionare i grappoli più idonei alla vinificazione.

Nella vinificazione usano una tecnica che concilia tradizione artigiana e novità tecnologiche, in modo che gli strumenti offertici dal progresso non intacchino la genuinità del prodotto: non dicono altro lasciando strada ai riconoscimenti che giurie e commissioni di assaggio hanno rilasciato ai vini della Cavalchina.

I vini della Cavalchina li potete trovare a questo link: https://www.cavalchina.it

Noi di Via Gallica suggeriamo due vini degustati e ritenuti adeguati ad un buon rapporto qualità prezzo e assoluto riscontro qualitativo:

  1. LUGANA DOC L’L’AC

Il Lugana è un vino interregionale (Lombardia e Veneto) di grandissima qualità ed oggi il vino con la maggiore percentuale di crescita sulle vendite e di estrema moda per la sua bevibilità. Vinificato con uve di Trebbiano di Soave chiamate Turbiana.

http://www.llaclugana.com/it/torre-dorti-p-1-34


Giallo paglierino con riflessi verdolini, sentori di agrumi e particolarmente minerale fine ed elegante. Da gustare come aperitivo o accompagnando piatti a base di pesce.

Chi è interessato al disciplinare:

  • CUSTOZA DOC
https://www.cavalchina.it/it/custoza

La Fernanda, per il suo carattere semi-aromatico, viene macerata per poche ore prima della pressatura. I mosti, chiarificati per decantazione statica, fermentano ad una temperatura di 16-17° C. I lieviti, regolarmente riportati in sospensione, non vengono rimossi fino al momento in cui prende forma la cuvée definitiva con

Garganega, Fernanda e Trebbiano Toscano.

Nel bicchiere giallo paglierino con riflessi verdolini, leggermente aromatico al naso si apre generoso in bocca con grande equilibrio e sapidità. Da bere come aperitivo da abbinare al pesce, alle carni bianche, dà il massimo con il Tortellino di Valeggio.

Chi è interessato al disciplinare:

Print Friendly, PDF & Email

Autore dell'articolo

Fabrizio Lupi
Fabrizio Lupi on

Co-Ideatore di Via Gallica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *